Il Nostro Blog

Vendemmia

    La vendemmia era praticata già al tempo dei romani che addirittura avevano una festività, i Vinalia Rustica che si celebravano il 19 agosto, in cui si offriva un agnello a Giove per rendere propizia la vendemmia che di lì a poco si sarebbe effettuata. Grape harvesting was already practiced at the time of Romans who even had a festivity, the Vinalia Rustica which was celebrated on August 19, in which they offered a lamb to Jupiter in order to make propitious the harvesting which was going to take place soon after. La vendemmia era anche un momento di coinvolgimento della comunità in quanto tutti, inclusi vicini e amici, aiutavano la famiglia nella raccolta che veniva fatta rigorosamente a mano. The grape harvest was also a moment of gathering of the community as the whole family, together with neighbours and friends helped in the collection strictly by hand.     Sebbene oggigiorno esista la raccolta...

Read More

Piccolo dizionario dei luoghi del cibo italiani

L’articolo di questo mese può risultare ovvio per molti italiani ma può essere utile a chi sta studiando la nostra lingua o si trova in Italia per la prima volta. Essendoci molta confusione nell’utilizzo dei termini specifici del mondo della ristorazione italiana, abbiamo pensato potesse essere utile una semplice descrizione dei diversi luoghi tradizionali collegati al cibo ed al vino. This month's article can be obvious to many Italians but it can be useful to the ones who are studying our language or are in Italy for the first time. As there is a lot of confusion in the use of specific terms in the world of Italian restaurants, we thought it could be useful a simple description of the many traditional places related to food and wine. Pizzicheria: negozio che vende salumi, formaggi ed altri alimenti. Non è una parola usata in tutte le regioni ed è sinonimo di negozio...

Read More

Vinerie storiche di Firenze

Historical Wineries of Florence Firenze e la Toscana sono famose in tutto il mondo per la qualità dei loro vini. Fin dal Rinascimento il vino veniva portato dalla regione del Chianti, una regione che si estende tra Firenze e Siena, dove per trasportarlo inizialmente furono impiegati i fiaschi, dei contenitori in vetro dal fondo circolare coperto di paglia che permetteva il trasporto sui carri senza che si rompessero. Florence and Tuscany are famous all over the world for the quality of their wines. Since the Renaissance, wine was brought from the Chianti region, a region that extends between Florence and Siena, where initially wicker wine bottles were used to transport it, glass containers with a circular bottom covered with straw that allowed the transportation on wagons without breaking.     Solo più recentemente sono state introdotte le bottiglie che tutti noi conosciamo, particolarmente adatte a essere trasportate ed inscatolate perché occupano meno spazio. Se oggi passeggi...

Read More

Il Mercato di San Lorenzo

mercato centrale coperto

Il Mercato di San Lorenzo è uno dei più famosi e grandi mercati d’Italia. Si trova a soli dieci minuti a piedi dalla stazione di Santa Maria Novella ed è diviso in due sezioni: una al coperto e una all’esterno. San Lorenzo Market The San Lorenzo Market is one of the most famous and largest markets in Italy. It is located just ten minutes walk from Santa Maria Novella station and is divided into two sections: one indoor and one outdoor. Storia La parte coperta è nota come Mercato Centrale e fu pensato dall’architetto Mengoni nel 1866, in occasione dello spostamento della capitale a Firenze, che si ispirò alle Halles parigine. Sfortunatamente venne inaugurato solo nel 1874 quando la capitale era già stata trasferita. Negli anni immediatamente successivi non ebbe molto successo e fu quasi abbandonato finché non furono installate delle fiaccole a gas, una importante modernizzazione per l’epoca, che permisero di illuminarne l’interno...

Read More

Il Fiasco e Il Carro Matto

2 uomini mettono dei fiaschi su un carro

  Quando pensiamo alla Toscana una delle prime cose che ci vengono in mente è sicuramente il vino, infatti è una delle regioni più importanti a livello mondiale per la sua produzione. Ma vi siete mai chiesti come facevano un tempo a trasportarlo dalle zone di produzione del Chianti fino alle città dove poi era venduto? Grazie al fiasco e al barroccio, un carro con due ruote trainato da cavalli o buoi. Il fiasco non è altro che un contenitore in vetro dal fondo arrotondato, che veniva ricoperto con la paglia per evitare che nel trasporto si rompesse. Se invece i fiaschi erano destinati all’estero, le bottiglie venivano decorate con strisce verdi e rosse, per indicare l’origine italiana. Le prime tracce nella storia del fiasco di vino le abbiamo nel XIII secolo, quando venne citato da Boccaccio nel Decameron e venne usato fino a tempi recenti, quando fu rimpiazzato dalle bottiglie in vetro...

Read More